Privacy Policy EB Contract srl

Depurchem - Gierre Sas

Tecnologie per l'acqua - Prodotti

I nostri prodotti Addolcitori Depurchem Perchè installare un addolcitore

L’acqua presente in natura è arricchita di numerosi sali, tra i quali il calcio ed il magnesio. La quantità di tali sostanze determina la durezza dell’acqua, cioè la quantità di calcare che è la principale causa delle incrostazioni che danneggiano le tubazioni e gli impianti domestici, quali caldaie, bollitori, lavatrici e rubinetterie.

La soluzione più semplice ed efficace a tale problema è l’addolcimento che viene effettuato mediante apparecchi che lavorano sul principio dello scambio di ioni. L’acqua addolcita, oltre a ridurre notevolmente i costi energetici, riduce il consumo di detersivi, diminuendo quindi, l’impatto ambientale.

Per l’uso domestico, oltre a salvaguardare gli impianti, l’addolcitore migliora il lavaggio della biancheria, l’igiene personale, la cottura dei cibi e l’acqua da bere. Per quanto riguarda l’impiego nell’uso tecnologico, l’addolcimento è adatto per prevenire i danni da incrostazione riducendo notevolmente i costi di gestione e manutenzione degli impianti come:

  • caldaie per impianti di riscaldamento ad acqua calda;
  • generatori di vapore;
  • circuiti di acqua potabile calda e fredda sanitaria;
  • circuiti di raffreddamento;
  • torri evaporative;
  • lavanderie, lavatrici e lavastoviglie industriali;
  • acque di processo per lavorazione materie prime e semilavorati.
Come funziona un addolcitore

L’acqua viene fatta passare attraverso un letto di speciali resine alimentari che trattengono il calcare, eliminando la durezza in eccesso.

L’addolcitore provvede poi in maniera automatica a liberare le resine dal calcare trattenuto, effettuando un lavaggio delle resine stesse mediante salamoia precedentemente preparata nel contenitore del sale.

I componenti principali di un addolcitore sono tre:

  • Valvola di comando;
  • Contenitore delle resine;
  • Contenitore del sale.